Mangio in modo sregolato

Pubblicazione delle risposte della Dott.ssa Marta Fontanesi alle Vostre domande

Mangio in modo sregolato

Messaggiodi admin il Ven Mag 15, 2009 12:23 pm

Gentile dottoressa Fontanesi, ho quasi 35 anni e da almeno 3 so di avere l'endometriosi,
Mangio un po' sregolato per via di una situazione famigliare complicata e molto impegnativa la mancanza di tempo e a volte di giusti cibi al momento opportuno fa si che capiti spesso che salto il pasto oppure che mangi cose molto caloriche; non è una cosa voluta, ma portata dalla situazione lavorativa e famigliare in cui mi trovo; però quando faccio la spesa guardo sempre cereali tipo avena, farro, roba con dentro omega3, appena posso mangio sushi o barbabietola rossa o cose che so che mi fanno bene. Solo che per me non sempre è così semplice prepararmi un piatto sano e a volte per via della situazione in cui mi trovo lavorativamente parlando oppure per mancanza di tempo nel reperire i giusti cibi, mi ritrovo a volte a dover scegliere fra un piatto di pasta supercalorico oppure niente e quindi a volte capita che salto il pasto, ritrovandomi magari a sostituirlo con un succo di frutta multivitaminico o un panino al salame.
E' anche capitato che al mattino non avendo fatto colazione ed anche per via di una fitta fortissima all'ovaio sono svenuta sul posto di lavoro; prima fumavo anche tanto (15 sigarette di quelle da 1 mg, le più leggere, al giorno) sostituendo la sigaretta al cibo, ora invece non fumo più e quindi ho sempre fame e il problema si accentua davvero di molto.
Volendo rimediare a tale situazione davvero drammatica dal punto di vista della mia alimentazione, e volendo anche dimagrire essendo molto in carne ed in difficoltà a livello sociale, ho pensato di assumere delle pastigliette assimila grassi .Ne ho assimilate diversi tipi e sono anche dimagrita un po'. Poi di recente alla visita dentistica la mia dentista mi ha confidato che ho delle gravi corrosioni dentali dovute probabilmente a delle carenze forse di calcio o fosforo o anche altro. Dalla mia c'è anche che sono anemica, un tipo di anemia che non mi vincola all'assunzione di ferro, ma sinceramente non ho ancora capito quali sono gli scompensi di questa anemia, visto che la stanchezza cronica è da collegare alla endometriosi, e quella c'è, accentuata dallo stile di vita affannato, impegnato e caotico.

Ho fatto le analisi del sangue sotto consiglio della dentista e ho diversi valori fuori, ovvero sotto il range, mi pare che siano collegati alla anemia mediterranea, ma non sono sicura.
Le elenco quelli appena sotto il range: P-urea, colesterolo totale (124 contro un range di 140-250), ematocrito, mcv (è a 68 con un range 80-100), mch, rdw invece è appena sopra il range, ed anche piastrine. Gli altri sono valori tutti entro il range indicato ma alcuni esami ho notato che sono proprio al limite minimo, quali le interessa sapere che sono essenziali per la valutazione della mia situazione? io sapevo di dover controllare ad esempio il ferro, il totale di ferro è ok, mentre la s-ferritina è a 20 su un range di 10-218, situazione simile per la p-gamma-glutalmiltrasferasi con 6 su un range 1-38.

Gli assimila grassi che ho assunto finora sono i seguenti:
adipe-complex (con fucoxantina,alga wakame,caffè verde,matè, tè verde,griffonia es), amarissime, ne ho prese parecchie - sono tutte cose naturali !!!
Chitosano compresse ne ho prese diverse anchese il gusto è davvero orrido (contiene gusci dei grostacei che contengono chitosano e anidride solforosa -non so cosa sia-, carcinia cambogia, cromo cloruro.
Non assimil di pesoforma (con semi di fagiolo, ananas, papaya, guaranà, e fosfato bicalcico?)
caloria attack con glucomannano e pectina e inulina (questa non l'ho mai assimilata)
brucia grassi di bottega verde (a base di bacello di fagiolo) queste ne ho assimilate moltissime.

Spero di averle fatto capire qualcosa sulla mia situazione, dagli esami negli anni (e solo di recente ho assunto le pastiglie naturali assimila grassi) è risultato sempre che ho l'anemia ma non ho ancora capito cosa devo mangiare di più e cosa meno, ho sempre i valori molto bassi, di glucosio, emoglobina, ma alti di piastrine, e sono sempre molto debole energeticamente (anche di reni anche se funzionano). Non pensi che sia una pasticciona che mangio sempre roba grassa eccetera, solo di recente se non ho le mie pastiglie assimila grassi piuttosto non mangio nulla, ma se riesco a scegliere preferisco mangiare il sushi che lo adoro, oppure mangio pasta, formaggi (li ho aggiunti di recente perchè mi sono spaventata per la situazione del calcio dei miei denti) tipo ricotta o fior di latte di capra, insomma formaggi molto magri e bevo tantissimo i succhi rossi con polifenoli o mirtilli o frutti di bosco, quelli ne bevo a litri !!!
Ho anche preso il multicentrum ma non so come assumerlo visto che prendo quelle pastiglie ed ancora non ho capito se assimilano anche le sostanze nutritive essenziali.
Parlando con altre persone non medici tutti sono sicuri di nel sostenere che siano delle porcate, affermazione che non condivido affatto essendo prodotti naturali. Sono molto aperta di mentalità ed anche convinta che non si debba fare di un'erba un fascio, ci sarà sicuramente qualcosa (anche di quelle pastiglie naturali) che funziona contro i miei fastidiosi accumuli di adipe, e che non interagisca con gli integratori di cui ho bisogno, ad esempio quello di calcio o magnesio oppure del multicentrum o di altre cose di cui sono all'oscuro ma che mi facciano bene per "controllare" l'endometriosi.
Per favore, so che la situazione è drammatica, ed il mio approccio con il cibo sia confusionario, quello con gli integratori sia una specie di delirio, però vorrei davvero capire come funziona il tutto e come devo comportarmi, rimanendo consapevole di ciò che faccio e di farlo in modo intelligente. Vorrei tantissimo fare qualcosa per migliorare il mio aspetto fisico senza danneggiarmi a livello interiore,chimico ed energetico e senza peggiorare la endometriosi. Mi dia per favore lei dei consigli e delle dritte, perchè con l'endometriosi in atto tutto risulta ancora più faticoso da gestire.
Scusi se mi sono dilungata troppo.
cordiali saluti
Lucy
admin
Site Admin
 
Messaggi: 1450
Iscritto: Mar Set 13, 2005 12:49 pm

Per Lucy

Messaggiodi admin il Ven Mag 15, 2009 12:24 pm

Cara Lucy,
prima di tutto eliminerei quelli che lei definisce "bruciagrassi", perchè inutili e farei un pò di ordine nella sua alimentazione. E'importante non saltare mai i pasti. Cerchi di iniziare la giornata con una colazione abbondante, non lasci passare troppe ore tra un pasto e l'altro (quindi a metà mattina e metà pomeriggio cerchi di mangiare un frutto fresco). A pranzo, se non ha la possibilità di preparare pasta o riso, può consumare un piatto veloce come un insalatone misto con poco formaggio, oppure con un uovo sodo, oppure un panino con bresaola o prosciutto crudo (eviterei il salame). La cena dovrà essere leggera, indifferentemente un primo piatto oppure un secondo (dipende da cosa ha mangiato a pranzo) sempre accomapagnato da verdura di stagione, sostituisca le bevande di cui fa abuso con acqua. Per recuperare il peso forma dovrà fare un pò di attività fisica, ad esempio40 minuti di camminata 3-4 volte a settimana (oppure bicicletta, nuoto ecc.) Se lasua alimentazione sarà equilibrata non avrà bisogno di nessun integratore vitaminico-minerale.

Cordiali saluti.
Dott.ssa M. Fontanesi
admin
Site Admin
 
Messaggi: 1450
Iscritto: Mar Set 13, 2005 12:49 pm


Torna a Nutrizionista

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessun iscritto e 2 ospiti